Il Laboratorio è dotato di tecnologie all’avanguardia ed è in costante e rapido sviluppo per quanto riguarda metodi di prova e test:

 

fotolabo1

Spot Test

Questo tipo di test consente di valutare gli effetti provocati sulle superfici dal contatto con sostanze di uso comune quali olio, coca cola, vino, caffé, ecc.

Il test prende in considerazione l’effetto di questi prodotti sul campione, non intende valutare se le superfici sono facilmente “pulibili” dopo il trattamento. Campioni: eseguibile in genere su materiali chiari, che permettano un’adeguata valutazione della penetrazione dei prodotti nel corso del tempo.

Durata: 24 h
– i tempi necessari al trattamento dei campioni con il prodotto da testare sono esclusi, in quanto dipendono dal prodotto stesso; i campioni possono anche pervenirci già trattati.
– il test può essere prolungato in base alle esigenze o alle caratteristiche del materiale, in tempi da concordare con il cliente.

 
 fotolabo2

 Test per efflorescenze saline

Il test riproduce gli effetti causati dalla risalita di sali a causa dell’assorbimento di acqua da parte del materiale. Il fenomeno può portare alla formazione di fessure e sfaldature della pietra, con conseguenze gravi per la solidità delle strutture. Campioni: eseguibile su qualsiasi tipo di materiale, minimo 4 pezzi (di cui due verranno trattati) preferibilmente di dimensioni 10×30 cm (non restrittive).

Durata: 1 settimana – i tempi necessari al trattamento dei campioni con il prodotto da testare sono esclusi, in quanto dipendono dal prodotto stesso; i campioni possono anche pervenirci già trattati. – il test può essere prolungato in base alle esigenze o alle caratteristiche del materiale, in tempi da concordare con il cliente.

 
 fotolabo3

  Test di idrorepellenza per immersione

Il test permette di calcolare l’assorbimento di acqua da parte del materiale, e di mettere in risalto quindi le proprietà idrorepellenti dei prodotti utilizzati. L’esperimento prevede un primo stadio di essiccazione del materiale in forno fino a peso costante (48 h), ed un secondo stadio di immersione (48 h). Campioni: eseguibile su qualsiasi tipo di materiale; la dimensione minima del campione non deve essere inferiore a 5,08 cm e la massima non superiore a 7,62 cm; inoltre il rapporto tra il volume del campione e la sua superficie deve essere compreso tra 0,85 e 1,27 cm; sono adatti quindi cubetti di lato 6 cm, minimo 6 pezzi (di cui tre verranno trattati).

Durata: 5 giorni – i tempi necessari al trattamento dei campioni con il prodotto da testare sono esclusi, in quanto dipendono dal prodotto stesso; i campioni possono anche pervenirci già trattati. – il test può essere prolungato in base alle esigenze o alle caratteristiche del materiale, in tempi da concordare con il cliente.

 
 fotolabo4

  Test di idrorepellenza con tubi di Karsten

Il test permette di calcolare l’assorbimento di acqua da parte del materiale, sotto l’effetto della pressione atmosferica; il test simula l’effetto della pioggia battente con condizioni di vento a 142,6 Km/h. L’esperimento prevede un primo stadio di condizionamento dei materiali in stufa (48 h) ed un secondo stadio di applicazione dei tubi sul materiale, e di misura. Campioni: eseguibile su qualsiasi tipo di materiale.

Durata: 1 settimana – i tempi necessari al trattamento dei campioni con il prodotto da testare sono esclusi, in quanto dipendono dal prodotto stesso; i campioni possono anche pervenirci già trattati. – il test può essere prolungato in base alle esigenze o alle caratteristiche del materiale, in tempi da concordare con il cliente.

 
 fotolabo5

 Misura dello specular gloss delle superfici

E’ possibile ottenere una misura attendibile e riproducibile del gloss, ovvero del lucido delle superfici, con uno strumento certificato a norma ASTM. Il test permette di valutare l’incremento di lucido dovuto al trattamento dei campioni con prodotti idonei. Campioni: eseguibile su qualsiasi tipo di materiale, che deve essere più omogeneo possibile; i materiali a grana grossa rendono la misura meno attendibile in quanto la riproducibilità locale diminuisce.

Durata: 24 h – i tempi necessari al trattamento dei campioni con il prodotto da testare sono esclusi, in quanto dipendono dal prodotto stesso.

 
 

 Test di invecchiamento artificiale

La prova consiste nel sottoporre i campioni trattati e non ad irraggiamento UV, causa principale della degradazione dei materiali e di valutare i risultati ottenuti in base alle caratteristiche del materiale prima e dopo l’irraggiamento. In questo modo è possibile osservare come cambia una qualsiasi delle proprietà del materiale (idrorepellenza, oleorepellenza, gloss) in funzione della sua degradazione. In particolare è possibile determinare l’eventuale perdita di colore dovuta all’irraggiamento mediante una scala certificata a norma ASTM (ASTM D2616). Campioni: eseguibile su qualsiasi tipo di materiale; il numero e le dimensioni dei campioni vanno determinati in funzione del tipo di proprietà che si intende valutare nel corso della prova; per la valutazione dello scolorimento sono necessari minimo 6 pezzi (di cui 4 da trattare).

Durata: 2 settimane + tempo necessario per il test relativo alla proprietà da valutare – i tempi necessari al trattamento dei campioni con il prodotto da testare sono esclusi, in quanto dipendono dal prodotto stesso; i campioni possono anche pervenirci già trattati. – il test può essere prolungato in base alle esigenze o alle caratteristiche del materiale, in tempi da concordare con il cliente.

 
 fotolabo7

  Test di gelività

La gelività è un fenomeno causato dall’acqua che penetra nel materiale e, a causa dagli sbalzi termici, provoca delle fratture passando dallo stato liquido a quello solido. E’ un fenomeno che può provocare seri danni ai materiali con conseguente indebolimento delle strutture.

Le prove sono condotte in cella climatica, ma è necessario un precondizionamento dei campioni in stufa (48 h), seguito da un periodo di immersione dei pezzi in acqua/ alcool (12 h); i campioni sono quindi sottoposti ad un ciclo freddo- caldo nell’arco delle 24 h, da protrarre in base alle caratteristiche del materiale e delle condizioni climatiche che si vogliono riprodurre.

Campioni: eseguibile su qualsiasi tipo di materiale; le dimensioni dei campioni devono essere di minimo 125 mm per lato e 64 ± 6 mm di spessore; sono necessari minimo 10 pezzi (di cui 5 da trattare).

 
 fotolabo8

 Misura dello slip index (indice di scivolamento) delle superfici

Questo test permette di misurare la reale pericolosità per il camminamento di pavimenti, scale, rampe, sia in laboratorio che in ambienti esterni. E’ possibile effettuare la misura sia sull’asciutto che sul bagnato e confrontare i valori ottenuti con quelli internazionalmente riconosciuti per poter definire una superficie “sicura”. Lo strumento utilizzato, l’ English XL Slip-Resistence Tester è lo strumento che ad oggi fornisce le migliori garanzie di ripetibilità e affidabilità dei risultati.

Durata: 24 h
– i tempi necessari al trattamento dei campioni con il prodotto da testare sono esclusi, in quanto dipendono dal prodotto stesso; i campioni possono anche pervenirci già trattati.

 
 
 
 
 
 
 

Leave a Comment

Time limit exceeded. Please complete the captcha once again.